Home Page | L'Esperto risponde | Legge 40 su produzione uomo

Legge 40 su produzione uomo

Domanda

Buon giorno , mi chiamo A. C. e sono malata di hiv, mio marito oltre ad essere malato è diventato sterile... la legge dice che possiamo in teoria accere al servizio di fecondazione in vitro, in teoria perchè nella realtà se vogliamo tale cosa la dobbiamo pagare e a caro prezzo... (stiamo tutt'ora pagando 2 tentativi fatti tramite uno studio privato di Milano) l'ospedale S.Paolo ci ha risposto che non si occupano + di malati hiv e l'ospedale Sacco ci ha risposto che a pagamento la cosa è possibile, ma tramite servizio sanitario no, possono solo proporci un lavaggio del seme (mio marito è sotto terapia quindi in questo momento risulta siero negativo..) che essendo già debole di suo con il lavaggio sapete meglio di me cosa succede... Vi chiedo gentilmente di informarmi se esistono strutture alla quale possa rivolgermi, o cure che non ci hanno ancora indicato. Grazie per l'attenzione

Risponde il Prof. Mario Palmaro

Risposta

Cara A.,
                               per prima cosa vorrei dirle che sono molto colpito dal suo messaggio. Nella sua storia c’è tanta sofferenza e insieme tanto amore. Sofferenza, per la malattia, e per il desiderio di diventare genitori che è frustrato dalla realtà delle cose. E speranza, perché dalle sue parole si capisce quanto bene lei e suo marito vi volete, e quanto questo amore guidi la vostra vita dentro la fatica di ogni giorno. Vorrei innanzitutto ringraziarvi, perché questa è una testimonianza che ci spinge a riflettere e a migliorare.
Penso che le cose più belle si costruiscano sempre sull’amore autentico. E quindi anche la soluzione al vostro problema deve fare i conti con questa realtà inscritta nella natura umana: il bene, il bello e il vero sono sempre strettamente collegati fra loro. Non si può inseguire una realtà bellissima come la maternità, se per raggiungerla si devono compiere atti che tradiscono la verità e il bene della persona umana.
Purtroppo, le tecniche di fecondazione artificiale extracorporea, anche nelle forme consentite dalla legge italiana, non rispettano la verità e il bene dell’uomo. E questo per almeno  quattro  motivi fondamentali:
a.     non sono l’uomo e la donna a concepire il figlio, ma è il tecnico di laboratorio che compie gli atti tecnici per generare il figlio o i figli in provetta; un estraneo vi sostituirebbe nell’atto più insostituibile che si possa immaginare, l’abbraccio d’amore;
b.     gli embrioni umani prodotti in questo modo si trovano in un luogo che non è per loro naturale: fuori dal corpo della madre. E sono destinati in numero enorme a morte certa: sul piano statistico, circa 90-95 embrioni su 100 impiantati nel corpo della donna non sopravvivono. L’artificialità del concepimento e il successivo trasferimento nel corpo della donna rendono altamente improbabile lo sviluppo della gravidanza, e quindi si verificano quasi sempre aborti precocissimi; aborti che -  differenza di quelli “spontanei” - pesano sulle coscienze di chi usa queste tecniche sapendo e accettando di sacrificare così tante vite innocenti;
c.     nelle tecniche di fecondazione artificiale c’è, intrinseca, un’idea di dominio dell’uomo sull’uomo. Questo non dipende dalla cattiva intenzione della copia – che spesso è invece molto bene intenzionata, come voi – ma è un fatto intrinseco alla “produzione” dell’uomo. E’ infatti frequente che, dopo aver prodotto gli embrioni necessari, si voglia verificare la loro condizione di salute, per procedere alla eliminazione dei difettosi e degli interessati. Capisce quello che sto dicendo: si decide a tavolino che un proprio figlio può nascere e l’altro deve morire.
d.     le percentuali di successo per le coppie sono molto modeste (inferiori al 20%), le implicazioni per la salute della donna tutt’altro che marginali (l’iperstimolazione ovarica presenta rischi seri) e non è infrequente per noi incontrare coppie e donne psicologicamente devastate dalla frustrazione di numerosi tentativi infruttuosi di fecondazione artificiale.

Dopo molti anni di studio e di riflessione su queste tecniche, io e il Comitato che rappresento ci siamo ulteriormente convinti della inumanità e della profonda ingiustizia della fecondazione artificiale extracorporea. Quindi non possiamo che dissuadere ogni persona dal percorrere questa strada senza ritorno. Siamo consapevoli della sofferenza che deriva dalla impossibilità di avere un figlio, aggravata talora da ulteriori circostanze come nel suo caso. Ma una cosa possiamo dirle: la fecondazione artificiale è la risposta sbagliata a una domanda giusta.
So anche che oggi dire “no” a queste tecniche è diventato particolarmente difficile, perché intorno alla coppia molte voci spingono verso la provetta: i parenti, gli amici, i medici, talvolta perfino qualche sacerdote con le idee confuse.
Ma io sono convinto che la nostra libertà è più forte del conformismo e degli interessi economici che si agitano intorno al mercato della provetta. Non pensate: “ma noi non ce la faremo”. Sono proprio persone come voi – piegate dalla malattia e dalla sofferenza, ma non sconfitte, non sopraffatte dagli eventi – che possono meglio di altri difendere la propria dignità, rifiutando di produrre figli come fossero cose, oggetti del desiderio.
Questo é il nostro modo di dirvi che vi vogliamo bene e che vi siamo vicini – essendo molti di noi credenti cattolici – anche nella preghiera. Gesù ha detto: “Ogni cosa che farete a questi miei fratelli più piccoli l’avete fatta a me”. Gli embrioni d’uomo sono un esempio eloquente di questi “fratelli più piccoli”, e nessuno che li ami veramente vuole per loro una produzione in provetta e una morte quasi sicura.
Coraggio, non rattristatevi.
Con grande stima e amicizia
Mario Palmaro
Presidente del Comitato Verità e Vita
Docente universitario

Seminario Mario Palmaro
Testimonianze
Produzione dell'uomo
Distruzione dell'uomo
Verità sull'Uomo
Mass Media e Verità
Documenti
Consigliati
Obiezione di coscienza
S.O.S. VITA CHIAMATA GRATUITA
24 ore su 24 per non lasciarti sola davanti ad una gravidanza inattesa o che ti spaventa.

L'ESPERTO RISPONDE

L'ESPERTO RISPONDE
Caro visitatore, benvenuto in questa nuova sezione del sito. Ci proponiamo, di poter rispondere alle domande poste avvalendoci degli esperti del Comitato Verità e Vita. Le domande e risposte rimarranno classificate e potranno quindi essere consultate dagli altri visitatori del sito.

FAI LA TUA DOMANDA

TUTTI GLI ARGOMENTI
RICERCA
Argomento
Testo da ricercare